informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere il cappello per la laurea?

Commenti disabilitati su Come scegliere il cappello per la laurea? Studiare a Reggio Calabria

Quante volte hai visto la classica scena del lancio del cappello per la laurea nei film o in una serie? Ora quel fatidico momento sta arrivando anche per te? Allora è proprio il caso che tu dia un’occhiata qui sotto!

In questo post lo Staff di Unicusano Reggio Calabria non solo ti spiegherà tutto ciò che c’è da sapere, ma anche come sceglierlo. Perché se è vero che la laurea è un momento che va preso con serietà, indubbiamente anche curare tutti i dettagli dell’organizzazione non è un lavoro da meno! Ad esempio, hai già pensato alle frasi di ringraziamento tesi di laurea?

Un tocco di classe

Sapevi che il nome del cappello laurea è tocco? Storicamente è un copricapo rotondo, senza tesa né falde, che ha sempre contraddistinto determinati ranghi sociali e professioni. Tendenzialmente è abbinato alla toga, per tutti coloro che devono indossare questo “completo” nelle occasioni ufficiali. Giudici, procuratori e avvocati lo indossano da tempo. Sapevi che in Italia il suo uso da parte dei magistrati ed avvocati è addirittura stato regolato dall’articolo di una legge?

Ma perché allora è diventato il cappello laurea? Continua a leggere e lo scoprirai!

Il simbolo della maturità

Il tocco come cappello per la laurea laurea è un simbolo tipico della tradizione accademica anglosassone. Ad ogni modo, ha forme diverse secondo i paesi e addirittura a seconda delle università. L’immagine classica comunque rimane quella che termina in alto con la caratteristica forma quadrata.

Come avrai capito leggendo finora, il tocco è un simbolo di prestigio. Infatti normalmente è indossato dai professori, e dagli studenti esclusivamente il giorno della fine degli studi. Potremmo dire che il cappello per la laurea altro non è che il simbolo del passaggio dal mondo degli studi a quello più serio e responsabile del lavoro.

La corona d’alloro

Sicuramente oggi simboli e tradizioni si stanno fondendo ed uniformando in tutto il mondo. Va anche detto però che in Italia la storia accademica si perde nel tempo ed anche noi abbiamo dei simboli tradizionali a riguardo. Piuttosto che il cappello nero, il nostro copricapo simbolo per i neolaureati è la corona d’alloro. Ma sai perché viene indossata? Prima di capire come scegliere il tuo cappello per la laurea magari potrà farti comodo conoscere un po’ di più di questa tradizione. Così avrai ancora più possibilità di scelta!

La storia della corona

La corona d’alloro è un simbolo di gloria dell’antica Roma. Già ti immagini le acclamazioni in stile imperiale per il tuo trionfo, con l’attestato di laurea in mano come fosse un cimelio di guerra? Torna con i piedi per terra: ancora non abbiamo finito!

Per gli antichi romani la pianta d’alloro era sacra e consacrata al dio Apollo. Emblema di saggezza, intelligenza ed onore, a lui veniva consacrata ogni forma di vittoria e successo, anche nelle arti come musica, scultura e pittura.

Dove tutto ha origine

Apollo è sempre stato raffigurato con una corona d’alloro in testa, come fosse il sovrano della virtù. Ecco perché la corona d’alloro veniva messa sul capo dei grandi condottieri, degli imperatori o dei saggi. Era un po’ come dire “Quest’uomo ha una saggezza tale che può essere paragonata a quella del dio Apollo”.

Sai in tutto ciò qual era il nome in latino di questo tipo di corona? Laurus o Laurea. Ecco spiegato non solo il motivo per cui i laureati vengono incoronati con l’alloro, ma anche l’origine del nome dell’attestato. Sei pronta o pronto a diventare anche tu un sovrano della saggezza?

come scegliere cappello laurea

Un cambio di rotta

Ma allora, se la corona d’alloro ha una storia così antica, quando è entrato il cappello nei nostri atenei? Anche se il tocco è una tradizione straniera, l’abbigliamento ha avuto (ed ha) la sua importanza anche nei nostri atenei.

Sin dal medioevo, periodo in cui sono state fondate le principali università, ognuna di loro aveva le proprie usanze in fatto di “dress code”. Ciò che ne è arrivato fino a noi è l’abbigliamento per le occasioni ufficiali dei professori e del rettore. La toga oggi è sicuramente il capo più diffuso, ma difficilmente la vedremo indossata dagli studenti.

Questione di scelte

Infatti per te e per i tuoi colleghi di studi non esistono obblighi in fatto di vestiario. Diciamo che non è il caso di andare a discutere la tesi in canottiera, ma non dovrai indossare obbligatoriamente un determinato abbigliamento, come invece succede altrove. Quindi il cappello è entrato nelle nostre abitudini per pura scelta degli studenti.

Se sei un tipo che ci tiene alle tradizioni, allora ti consigliamo di optare per la classica corona d’alloro. Altrimentinti, se ti piace seguire sempre ed in ogni caso le ultime tendenze non ti resta che scoprire come scegliere il cappello per la laurea qui sotto.

Ad ognuno il suo cappello

Per scegliere il cappello per la laurea che fa per te hai diverse opzioni: la scelta dipende da ciò che preferisci tu!

Un dettaglio di colore

Ogni università italiana ha dei propri simboli e colori. Puoi scegliere di decorare il tuo tocco con i colori della tua o aggiungere qualche dettaglio che li richiami. In alternativa, sapevi che ogni facoltà può essere rappresentata con un colore? Potresti realizzare il cappello nel classico nero ed aggiungere un pendaglio colorato! Come? Ecco la lista per scegliere:

  • Bianco per Lettere e Filosofia,
  • Blu per Giurisprudenza,
  • Nero per Ingegneria e Architettura,
  • Grigio per Psicologia e Pedagogia,
  • Rosso per Medicina, Infermieristica e Farmacia,
  • Viola per Veterinaria,
  • Verde per Matematica, Fisica e Scienze Naturali,
  • Giallo per Economia,
  • Vinaccia per Scienze della Comunicazione,
  • Azzurro per l’Accademia di Belle Arti.

Un ricordo duraturo

Se vuoi che il tuo cappello per la laurea duri il più a lungo possibile, puoi rivolgerti ad un negozio specializzato in copricapi. Si tratterà di un lavoro artigianale, e che quindi sicuramente richiederà del tempo per la realizzazione: organizzati con largo anticipo. In fin dei conti ci si laurea una volta sola no? Pensa che bello sarà ricordare quel giorno tra qualche anno, semplicemente guardando il tuo tocco!

Un’opzione comoda

Se il giorno della discussione della tesi è dietro l’angolo, oppure non vuoi dedicare troppo tempo alla ricerca, c’è un’unica soluzione: acquistare online. Sicuramente non troverai cappelli dalle finiture pregiate. Ed in più dovrai avere fortuna con la taglia. Ma l’effetto è assicurato. Chissà in quali condizioni lo ritroverai dopo averlo lanciato!

Un cappello fai da te

L’ultima opzione – solo per ordine – è il fai da te. Ti basterà andare in cartoleria e comprare un bel cartoncino rigido nero, un po’ di colla, forbici e spillatrice. In questo caso non possiamo garantire molto, ma certamente ti divertirai a realizzarlo. Può essere un ottimo metodo per scaricare la tensione pre-discussione!

Ora che conosci tutte le opzioni che hai a disposizione per scegliere il cappello per la tua laurea, non ti resta che prendere una decisione. Ad ogni modo, corona o tocco che sia, verrai sicuramente acclamato o acclamata per l’importante obiettivo che hai raggiunto. Dunque, non resta anche a noi che farti i nostri complimenti!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali